Società

Lettera aperta del Presidente Barelli al termine dei Campionati Europei a Berlino

Paolo BarelliCari Presidenti, cari amici,

i successi conseguiti ai campionati europei di Berlino dai Vostri e nostri atleti sono ascrivibili all'encomiabile lavoro che svolgete presso le società e ai sacrifici che continuate a sostenere malgrado le difficoltà che sempre più spesso incontrate nell'opera di volontariato per la promozione delle discipline acquatiche.

Desidero rivolgerVi un particolare ringraziamento, che invito ad estendere ai Vostri e nostri dirigenti e tecnici, che hanno dimostrato ancora una volta la loro professionalità attraverso dedizione, passione e competenza.

Le medaglie che portiamo in Italia, e che hanno fatto manifestare finanche l'orgoglio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e del Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, sono il più alto riconoscimento del lavoro svolto e ci impegnano a far sempre meglio e di più, a cominciare dal prossimo autunno.

La nuova sfida che ci attende è esaltante: accogliere gli oltre 500.000 bambini e bambine che secondo istituti di indagine - leader dello studio delle tendenze di flussi - inizieranno a frequentare le Vostre piscine.

Prepariamoci ad accoglierli con lo spirito che ci ha portato fin qui e ad accompagnarli nella loro crescita umana e sportiva per renderli innanzitutto cittadini migliori.

Colgo l'occasione per ribadire che il prezioso lavoro svolto dalle società sportive a favore dell'intera società italiana - in special modo le Vostre che operano in impianti particolari e costosi da gestire - debba essere accompagnato da un adeguato riconoscimento e sostegno dello Stato, ad oggi insufficiente per garantirne un futuro.

Il mio impegno sarà quello di sensibilizzare le autorità nazionali affinché le società sportive possano continuare la loro mirabile opera di diffusione delle discipline acquatiche e di formazione di una gioventù sana e vincente.

Grazie a tutti!

L'articolo su FEDERNUOTO