Società

Rari Nantes: società, Comune e Provincia facciano chiarezza (ANSA)

(ANSA) - FIRENZE, 10 FEB - ''Alla luce dell'ultimo pronunciamento della Corte di cassazione, chiediamo alle istituzioni coinvolte, Comune e Provincia, di fare chiarezza sulla vicenda della Rari Nantes, permettendoci di tornare a programmare l'attività sportiva, con maggiore serenità''. È l'appello lanciato oggi da Andrea Pieri, presidente della Rari Nantes Florentia, la storica società di nuoto fiorentina, la cui sede è situata sulle rive dell'Arno e per la quale è prevista la demolizione per rischio idraulico.

''Abbiamo appreso - ha spiegato Pieri - che è in atto un crono programma per la demolizione delle strutture poste sulla riva sinistra dell'Arno, ma a noi non è arrivata nessuna comunicazione ufficiale, quindi chiediamo che si faccia chiarezza, una volta per tutte, sulla questione''. Secondo Pieri ''la sentenza infatti non invalida il crono programma. Siamo anche disponibili a discutere un piano di riordino con Provincia e Comune'' per le somme rivendicate, ''tanto che se non sarà possibile, saremo direttamente noi a presentarlo alle istituzioni. Se non verrà preso in considerazione, lo faremo validare da un tribunale''. (ANSA).

Rassegna stampa web
Gazzetta di Firenze