Società

Conferenza Stampa "Insieme per la Rari Nantes"

Iniziativa Sede Rari Nantes Florentia"Insieme per la Rari Nantes", il sostegno del vicesindaco Saccardi e dell'assessore Meucci. Il presidente Pieri presenta le prossime iniziative. 
"Insieme per la Rari Nantes" va in vacanza, ma tornerà a settembre (anzi il 24 agosto) con una serie di iniziative a sostegno della società biancorossa. Il bilancio parziale e il nuovo calendario di eventi sono stati presentati oggi dal presidente Andrea Pieri.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il vicesindaco e assessore allo sport Stefania Saccardi e assessore all'urbanistica Elisabetta Meucci. Erano presenti anche gli avvocati Sergio Cecchi, Vieri Adriani e Alessandro Tarducci che si stanno occupando delle vicende legali e Lorenzo Carbonari, ex atleta biancorosso che ha lavorato sulle questioni tecniche legate al rischio idraulico.
"Finora – ha spiegato il presidente Pieri – l'appello che era partito da un mio incontro al quotidiano La Nazione, che ringrazio, ha già dato i primi risultati. Oltre alla mobilitazione di tante società e persone che ci hanno dimostrato solidarietà, sono stati raccolti nel conto corrente aperto alla filiale di Chianti Banca, già 20.000 euro frutto di cene, donazioni di singoli, associazioni e della banca stessa. Cifra importante che però non riesce a colmare la perdita economica che quantifichiamo in circa 300.000 da gennaio a oggi".
Poi le iniziative future. "Cominceremo – dice ancora Pieri – con Toscana Arcobaleno d'estate il 24 agosto e proseguiremo in settembre con iniziative dei Lions, dei Rotary, con una grande cena a Palazzo Guicciardini, una partita del cuore fra vecchie glorie viola". Poi la novità dell'ultim'ora: "Mi ha chiamato stamani il presidente della Pro Recco, allenata dal 'nostro' Riccardo Tempestini, che si è detto disponibile a offrirci giocatori in prestito gratuito per il prossimo campionato al quale per il momento non siamo ancora iscritti. Un bell'attestato di solidarietà da una storica rivale sportiva ed un importante appuntamento subito dopo i Campionati del mondo per affrontare insieme i problemi della pallanuoto nella loro globalità".
"Non vogliamo che Firenze sia privata, nemmeno per un minuto, di una realtà come la Rari Nantes Florentia che da oltre cento anni non rappresenta solo una società sportiva, ma un punto di riferimento per il tempo libero, di coesione sociale e di crescita per i giovani. Crediamo che le istituzioni debbano fare uno sforzo e assumersi delle responsabilità affinchè questa realtà non sia cancellata". E' quanto hanno affermato il vicesindaco Saccardi e l'assessore Meucci.
"A fronte di una data, il 16 settembre, indicata dalla Provincia di Firenze che prevede l'arrivo delle ruspe per l'abbattimento di parte di questa e altre strutture come la Canottieri Comunali – hanno aggiunto Saccardi e Meucci – noi abbiamo presentato e approvato una delibera dove si indica una road-map con tempistica per l'abbattimento di strutture commerciali in riva sinistra d'Arno, finanziamenti per 300.000 euro allo scopo, l'impegno a individuare nel nuovo regolamento urbanistico alcune aree in riva destra dove eventualmente poter ricostruire la piscina e la sede sociale della società. Un atto che fa seguito a un parere, non espresso dal Comune di Firenze, ma del Piano di Assetto Idraulico, dall'Autorità di Bacino e dal Ministero delle infrastrutture, secondo il quale le strutture in riva sinistra d'Arno non costituiscono un rischio per la città. E si badi bene, la delibera è il frutto del lavoro di un tavolo tecnico cui hanno partecipato anche gli uffici della Provincia di Firenze. Non si tratta quindi di una proroga di 4 anni come è stato detto, ma di un cronoprogramma serio su cui invitiamo a ragionare".