SerieA2_Maschile_RNFTra errori arbitrali ed occasioni sprecate, la Florentia si arrende alla capolista Imperia 57 nell’ultimo turno di andata.

La posta in palio vale il primato e la Florentia fa da subito valere la sua esperienza con i suoi uomini chiave Astarita-Coppoli, che rispondono in maniera egregia al vantaggio iniziale dei padroni di casa con Corio.
L’andamento del match si capisce sin dall’inizio con numerosi capovolgimenti di fronte, contropiedi e ripetute superiorità numeriche da ambo le parti.

Nel secondo tempo la capolista Imperia prova ad infastidire Cicali, ma è ancora Astarita a firmare il momentaneo 3 a 1 su assist delizioso di Mislav Tomasic. La Florentia sembra controllare bene gli avversari, ma sul finire del tempo un errore d’inegnuità regala ai padroni di casa un rigore, generoso, trasformato da Somà.
Gli uomini di De Magistris sembrano non subire il colpo ed è ancora Coppoli ad allungare per i biancorossi da posizione centrale, in superiorità numerica. La partita è nervosa, Generini viene allontanato dall’arbitro Guerracino, e Ramone non fallisce il momentaneo 3 a 4 a due metri dal portiere ospite.
La Florentia è in partita e Tomasic in contropiede ristabilisce il doppio vantaggio, ma proprio nel momento migliore gigliato l’Imperia trova il pareggio prima con Durante e sul finire con Giacomo Rocchi, tra le numerose proteste della panchina biancorossa per un fallo inesistente di Tomasic, che va a far compagnia a Coppoli per tre falli subiti.

Il match vale il primato e l’ultimo quarto si gioca sul filo del rasoio con un botta e risposta degno da prime della classe. Dopo una manciata di secondi dall’inizio Astarita firma la rete del vantaggio, ma subito gli risponde l’altro Rocchi, Filippo in superiorità numerica. La Florentia attacca e sbaglia, ed è Somà a trovare il goal del vantaggio a 4’22 dalla fine. Il finale è incandescente, Di fulvio riporta in parità la Florentia ma è ancora Corio a stabilire il vantaggio. A 1’41” Lapo Dani trova la rete del pareggio, ma quando il match sembrava chiudersi in parità una discutibile decisione arbitrale regala a Somà il goal del vittoria, regalandogli un cambio palla in attacco su un assurdo rigore non concesso a favore della Florentia.

Il match si chiude tra le proteste del tecnico De Magistris, nervoso per gli errori arbitrali e le numerose occasione sprecate dai suoi. Imperia 31, Florentia 27 e Lavagna 23, Promogest 20.

RN IMPERIA 57 vs RN FLORENTIA 9-8 (1-2)(1-1)(3-2)(4-3) Superiorità numeriche: Rn Imperia 57 4/11 + un rigore; Rn Florentia 4/9

RN IMPERIA 57: Conti, Mensi, Ramone 1, G. Rocchi 1, Grossi, Tabbiani, Durante 1, Corio 2, Novara, Soma’ 3 (1 rig.), F. Rocchi 1, Cesini, Merano. All. Pisano

RN FLORENTIA: Cicali, Generini, Cranco, Coppoli 2, Turchini, Colombo, Bosazzi, Dani 1, Turchini, Tomasic 1, Astarita 3, Di Fulvio 1, Sammarco. All. De Magistris
Arbitri: Guarracino e Taccini

 

 

Gianluca Rosucci [email protected]Ufficio stampa Rari Nantes Florentia uffi[email protected]