Prima Squadra Maschile - Pallanuoto

A1 maschile, sabato 7 Novembre la prima

A1 MASCHILE 2020 21Dopo lo stop arrivato alla vigilia dell'esordio del campionato maschile di A1, decretato da una serie di contagi interni a molte squadre, c'è la data fissata sul calendario per il ritorno in vasca: è il 7 Novembre.

La decisione è stata presa dalla Federazione Italiana Nuoto e sottoposta al vaglio delle società pallanotistiche iscritte alla massima serie che hanno approvato all'unanimità.
La nuova formula
Le squadre saranno divise in 4 gironi (tre da tre squadre e uno da quattro), ognuno dei quali avrà teste di serie di prima e seconda fascia stabilite in base ai risultati del girone d'andata dello scorso anno (quello di ritorno non si è giocato per l'emergenza Covid) e in base alle gare di qualificazioni alla Coppa Italia, tenutesi prima dell'ultimo stop.
Le prime due di ogni girone (8 squadre), formeranno due gironi da quattro che determineranno le semifinaliste per la corsa al titolo. Le altre cinque formeranno un girone all'italiana, con gara di andata e di ritorno, che determinerà l'ultima la retrocessione dell'ultima classificata.
Le regole da osservare
“Soddisfazione per la ripartenza e sulla quadra raggiunta rispetto alle norme da osservare” è stata espressa dal Presidente della Rari Nantes Florentia, Andrea Pieri. I controlli passeranno dai test rapidi (e non dal più impegnativo test molecolare): se un giocatore verrà trovato positivo dovrà dichiarare i contatti e gli spostamenti. Le partire si giocheranno fino ad un massimo di tre positivi per ogni squadra. Al quarto caso di contagio la partita verrà rinviata e recuperata successivamente.
“Abbiamo già predisposto che nelle 48 ore precedenti al test a cui gli atleti verranno sottoposti prima di ogni incontro, non ci siano partitelle di allenamento, anche tra i singoli soggetti della squadra – precisa Pieri – bensì solo allenamento di nuoto che non implichi contatto”.
Rari Nantes pronta a ripartire
Alla Rari Nantes c'è ottimismo: “Saremo in grado di dare una risposta serie all'altezza del momento delicato” afferma Pieri, che sottolinea come prima dello stop, la Rari era risultata una delle poche squadre a non registrare casi di Covid nel panorama italiano. La società di Lungarno Ferrucci, tra l'altro, si munirà di termoscanner per l'impianto principale, quello di Bellariva a Firenze, che consentirà a chiunque entri in piscina un accesso sicuro e controllato, a tutela della salute propria e degli altri. Intanto per i colori biancorossi della squadra maschile si attende solo di conoscere gli avversari del girone (che verrà composto nelle prossimi giorni) per puntare l'obiettivo della prima gara del nuovo Campionato.