Prima Squadra Maschile - Pallanuoto

A Bellariva spettacolo e lacrime

  • Stampa

CIAOMONICAMEALLICon un incoraggiante 9 a 18, la Florentia si congeda dai Campioni d’Italia della Pro Recco, alla fine di un match spettacolare andato in archivio tra gli applausi del numeroso pubblico di Bellariva.
Ad inizio gara la scena è tutta per il commosso saluto della Nannini a Monica Maria Belardi, moglie del numero uno biancorosso Andrea Pieri, recentemente scomparsa dopo una lunga malattia

.
Pronti via ed Ivovic infila Cicali da due passi, mentre sul fronte opposto Tempesti annulla il primo attacco gigliato firmato Coppoli. Un minuto dopo Velotto raddoppia per gli ospiti, mentre Bini rompe il ghiaccio per i padroni di casa. Alla ripresa Filipovic, Figari e Di Fulvio stabiliscono le gerarchie che mandano in soffitta il primo tempo.
Il secondo quarto si apre con gli ospiti ancora a segno con Velotto ed Echenique per il parziale più sei che sveglia per un attimo i ragazzi di Tofani, a segno con Andrea Di Fulvio, fratello del nazionale bianco celeste. Figari in superiorità non sbaglia, mentre Eskert e Coppoli scaldano le mandi del pubblico di casa con un due reti degne degli avversari. Allo scadere, con la Florentia rivitalizzata dai goal dei due centrali, Molina trova il goal del 4 a 9 a venti secondi dal riposo. Alla ripresa la Pro Recco mostra tutte le sue qualità e cala un tris spietato con Velotto, Ecenique e Di Fulvio che manda in archivio il match, nonostante la reazione gigliata guidata da Eskert. La Florentia nonostante le superiorità non torva spazio a differenza dei campioni d’Italia che fanno due su due e allungano con Figari e Molina. Tofani mischia le carte e sveglia i suoi che vanno a segno con Francesco Turchini e Razzi per il parziale 7 a 14.
L’ultimo tempo si gioca per il pubblico e la cronaca con il debutto di Sordini, mentre Renzuto trova il goal della volata, Eskert risponde dalla posizione classica, mentre Aicardi trova il primo goal di giornata. Trenta secondi dopo Maurizi, entrato al posto di Cicali nel terzo tempo, neutralizza il tiro dai cinque metri di Francesco Di Fulvio, ma subito dopo viene infilato da Renzuto. Andrea Di Fulvio fa meglio del fratello a 1.33 dalla fine, mentre Velotto fissa e chiude sul 9 a 18 e manda le squadre direttamente alle sosta di primavera.
A fine gara Roberto Tofani traccia un breve bilancio “Vista la gara di oggi è doppio il rammarico per la doppia sconfitta di Roma Catania, in cui abbiamo sprecato qualcosa di troppo. La partita di oggi ci servirà per affrontare con più grinta e positività le ultime quattro partite dopo la sosta, in cui ci giochiamo l’intera stagione. Ringrazio il pubblico di Bellariva per la straordinaria cornice oltre a fare i complimenti alla Pro Recco per l’intensità e la determinazione con cui affronta ogni singola partita”.

A quattro giornate dal termine, la classifica vede cinque squadre in tre punti, con Florentia, Lazio e Iren a quota 28 seguite da Roma e Savona a 25. Alla ripresa la Florentia farà visita al Triesteterz'ultimo, prima dello scontro diretto interno in casa contro la Lazio il 27 Aprile. (FOTO MEALLI)

RN FLORENTIA – PRO RECCO 9-18
RN FLORENTIA: Cicali, Generini, Eskert 3, Coppoli 1, Turchini 1, Bini 1, Sordini, Dani, Razzi 1, Tomasic, Astarita, Di Fulvio 2, Maurizi. All. Tofani
PRO RECCO: Tempesti, Di Fulvio 2, Bodegas, Bukic, Molina Rios 2, Velotto 4, Aicardi 1, Echenique 2, Figari 3, Filipovic 1, Ivovic 1, Renzuto Iodice 2, Bijac. All. Rudic
Arbitri: Collantoni e Guarracino
Parziali 1-5, 3-4, 3-5, 2-4
Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: RN Florentia 0/6 e Pro Recco 6/6 + un rigore sbagliato.
NOTE: Nel quarto tempo Maurizi (F) para un rigore a Di Fulvio (R), per entrambe le formazioni due tempi per parte per entrambi i portieri
Spettatori 700 circa.