Prima Squadra Femminile - Pallanuoto

Cuore e grinta, la Rari girls cadono di misura contro il Milano

belalrivaNell’altalena di goal ed emozioni di una partita ricca di sorprese e capovolgimenti di fronte, la Florentia perde di misura e si accontenta degli applausi del pubblico di casa.


Nonostante l’illusione del momentaneo vantaggio nel terzo tempo, le milanesi ribaltano il risultato e portano a casa tre punti pesanti nella corsa ai play off.
A fine partita Aleksandra Cotti fa i complimenti alle sue ma non manda giù la sconfitta: “Anche oggi siamo state brave a giocare alla pari di una delle squadre più attrezzate del campionato, ma nonostante questo restiamo a secco di punti. Peccato per il risultato e per le tante occasioni sprecate, dobbiamo essere più concrete nei momenti decisivi della partita”.
Subito dopo il vantaggio iniziale con l’ottima Letizia Nesti, la Florentia subisce il ritorno delle avversarie e per due tempi è costretta a rincorre le milanesi, nonostante la buona intensità e le tante occasioni. Con le squadre a trazione anteriore, la prima parte di gioco và in archivio con un parziale di 8 a 10 per le ragazze di Binchi, grazie alle cinque reti per tempo messe a segno da Bianconi e Carrega, tripletta, una doppietta della Gragnolati e le marcature di Apilongo e Vukovic. Per le Rari girls ci pensano Giachi, Nesti, Amedeo e Francini, rispettivamente con una doppietta a testa a rimediare a qualche errore di troppo della retroguardia bianco rossa e mantenere viva una partita scorbutica e fallosa.
Ad inizio terzo tempo dopo ripetuti tentativi e una buona organizzazione collettiva, la Florentia sale di giri e trova il pareggio che porta la firma del duo Francini – Amedeo. Carrega in superiorità trova il nuovo vantaggio ma l’azione successiva Sorbi fa lo stesso, ristabilendo la parità. La partita s’innervosisce e piovono espulsioni da ambo le parti che portano ad azioni solitarie e tiri da lontano, come al minuto 1.36 quando Carlotta Nencha trova il guizzo dal perimetro che sbatte prima sul palo e poi s’infila alle spalle dell’incolpevole Tamborrino. La Kally non si scompone e a 24” dal termine trova il pareggio con Gragnolato.
L’ultimo parziale con il risultato in bilico e le squadre stanche, le ospiti si affidano all’esperienza delle migliori e nel giro di un minuto trovano il vantaggio con Apilongo e Bianconi che mette in ginocchio la Florentia fino a 2.06 dal termine quando Amedeo dimezza e riapre il match. Nel finale la Florentia ci prova in tutte le salse, ma tutte le occasioni sbattono sul muro della difesa milanese e qualche decisione arbitrale non proprio impeccabile.

RN FLORENTIA-KALLY MILANO 13-14
RN FLORENTIA: Banchelli, Franconi, Nesti 2, Cordovani, Ten Broek, Vittori, Sorbi 1, Francini 3, Giachi 2, Nencha 1, Marioni, Amedeo 4, Perego. All. Cotti
KALLY MILANO: Imperatrice, Apilongo 2, Crudele, Mandic, A. Repetto, L. Repetto, Carrega 4, Bianconi 4, Gragnolati 3, Vukovic 1, Dilernia, De Vincentiis, Tamborrino. All. Binchi
Arbitri: Guarracino e Pascucci
Note

Parziali: 3-5 5-5 4-2 1-2 Spettatori 200 circa. Ammonita per proteste il tecnico Cotti (F) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Florentia 3/11 e Milano 7/11 più un rigore realizzato. Uscite per limite di falli: Nencha (F) nel terzo tempo, Gragnolati (M) nel quarto tempo e Carrega (M) nel quarto tempo.