Pallanuoto

La Florentia torna alla vittoria

rnfPosillipoLa Florentia si aggiudica il primo match point salvezza contro il Posillipo e si allontana dalla zona calda della classifica alla fine di un match equilibrato, risolto nel finale grazie a un parziale cinque a uno e un Matteo Astarita in forma strepitosa.

 

Battaglia dove essere e battaglia è stata alla Nannini, tra due squadre affamate di punti in credito con la classifica, che sin dalle prime battute non si sono risparmiate come recita il tabellino finale con ventidue goal, quattro rigori, tre espulsioni, una per brutalità nel finale, e numerosi abbandoni per limite falli.
Alla fine la spunta la Florentia grazie all’esperienza dei suoi, grazie ai sei goal di Matteo Astarita che arriva a quota quarantuno in classica cannonieri e quelli di Razzi e Coppoli nei momenti cruciali del match.

I primi due tempi le squadre giocano a rincorrersi e dopo il vantaggio di Marziali, Lynde e Astarita ribaltano. Mattiello pareggia in superiorità e allo scadere è ancora il mancino gigliato a chiudere il parziale sul 3 a 2. Il secondo tempo si apre con la rete di Razzi che sveglia gli ospiti che cominciano la rimonta. Marzili e Lanfrano pareggiano i conti, ma ci pensa Astarita dai cinque metri a tenere alta la tensione. Lo stesso fanno sull’altra sponda Marziali e Di Martire che firmano prima il pareggio e poi il sorpasso ospite.
Il terzo tempo si apre con il doppio vantaggio dei partenopei con Picca. Sulla Florentia cala il gelo ma no su Astarita che prima dimezza e poi toglie le castagne dal fuoco a Tofani, dopo il goal di Saccoia.
La Florentia è rediviva e a due dal termine capitan Coppoli firma il pareggio che manda le squadre al all’ultimo atto.
L’ultimo tempo si apre con la Florentia in superiorità e Dani capitalizza il time out di casa, un minuto dopo Astrita dai ancora cinque metri mette il sigillo. Nonostante priva di Scalzoni già dal secondo tempo e l’uscita di Silvestri per limite falli, il Posillipo non molla e Saccoia tiene a galla i suoi.
La posta in palio è alta e il match s’incattivisce, Marziali viene punito con la brutalità che di fatto spiana la strada ai gigliati e mette in ginocchio i suoi. Astarita dai cinque metri centra il legno alla destra di Negri, ma un minuto dopo con il Posillipo stremato Andrea Razzi dai cinque metri trova il goal del più due che spegne ogni velleità degli ospiti. Nel finale con i partenopei a trazione anteriore Coppoli e Di Fulvio firmano il definitivo 13 a 9 che regala la quarta vittoria casalina e il sorpasso in classifica momentaneo alla Lazio. A fine gara il tecnico Tofani fa i complimenti al Posillipo e ai suoi e parafrasa la sofferta vittoria di stasera con un pensiero personale rivolto a suo padre

 

RN FLORENTIA-CN POSILLIPO 13-9
RN FLORENTIA: Cicali, Chemeri, Carnesecchi, F. Coppoli 2, Sordini, D. Lynde 1, F. Turchini, Dani 1, A. Razzi 2, Benvenuti, M. Astarita 6, A. Di Fulvio 1, A. Antonini. All. Tofani
CN POSILLIPO: R. Spinelli, Iodice, Picca 1, G. Mattiello 1, L. Silvestri, Ricci, J. Lanfranco 1, G. Di Martire 1, Scalzone, L. Marziali 3, P. Saccoia 2, Negri. All. Brancaccio
Arbitri: Brasiliano e Severo
Note

Parziali: 3-2 2-4 3-2 5-1 Spettatori 350 circa. Posillipo con 12 a referto. Scalzone (P) espulso per gioco violento a 4.21 nel secondo tempo. Turchini (F) uscito per limite di falli a 7.45 nel terzo tempo. Silvestri e Iodice (P) usciti per limite di falli a 1.40 e 7.00 del quarto tempo. Marziali (P) espulso per brutalità a 2.09 del quarto tempo. Saccoia (P) espulso a 6.50 nel quarto tempo per proteste. Astarita (F) ha fallito un rigore a 2.09 nel quarto tempo (palo). Superiorità numeriche: Florentia 7/11 + 4 rigori, Posillipo 6/9.


A1 MASCHILE, XV GG, CLASSIFICA: Pro Recco 45, Brescia 39, Ortigia 36, BPM 31, Savona 25, Salerno 21, Roma 20, Trieste 20, Quinto 18, RNF*15, Lazio 14, Posillipo 9, Telimar 5, Canottieri 4.