Seguici su Google+
Usaci!
 

Nuoto

Florentia una città, un solo nome

fotomeallitopNella sala stampa della piscina Comunale di Bellariva, alla presenza dell'assessore allo Sport Cosimo Guccione del coordinatore tecnico federale della FIN Marco Bonifazi e il presidente del comitato regionale Roberto Bresci, è stato presentato il nuovo progetto sportivo che vedrà la Rari Nantes Florentia e la Florentia Nuoto Club impegnate congiuntamente nella gestione operativa degli impianti e dal punto di vista tecnico.


Più che un matrimonio un sodalizio dal futuro col cuore antico che dopo anni di convivenza e collaborazione rappresenta oggi un ulteriore passo in avanti per lo sport fiorentino, e restituisce la giusta ricompensa morale per i tanti sforzi compiuti in questi anni dalla Rari Nantes Florentia, in attesa che la nuova giunta comunale dia il via libera ai lavori di riqualificazione della Riva sinistra dell'Arno.
“Un nuovo percorso che rappresenterà appieno i valori eccellenti della Firenze sportiva e sociale parallelamente a un progetto di rilancio organizzativo della più antica e longeva società toscana, collare d'oro al merito sportivo che torna dunque nell'olimpo del panorama natatorio internazionale come unico club ad avere due squadre di pallanuoto nella massima serie A1, numerose medaglie all'attivo nel nuoto e un team in ascesa nel sincro, oltre ad un campione mondiale categoria FISDIR per un totale collettivo di circa 800 atleti tesserati di cui una ventina nelle rispettive nazionali di nuoto e pallanuoto. “Un programma che ad oggi prevede 150 ore di allenamenti settimanali e quasi altrettante agonistiche nel clou della stagione” ha dichiarato un commosso Andrea Pieri, vice presidente FIN e numero uno bianco rosso - che aggiunge "Oggi per Firenze e la Rari si tratta di un giorno davvero speciale. Vedere riuniti sotto lo stesso tetto numerosi campioni riporta nel cuore e alla mente tanti ricordi che nel bene e nel male hanno segnato la storia sportiva della nostra società. Faccio i complimenti al Presidente Cacciatore, ai tecnici e a tutto lo staff della Florentia Nuoto Club per aver custodito e migliorato negli anni, un grande patrimonio umano e sportivo che ha regalato in questi anni decine di medaglie Titolo i e trofei. All’ amministrazione e a tutta la cittadinanza l’appello e l'obbligo di sostenerci in vista delle prossime Olimpiadi perché nonostante le numerose difficoltà continuiamo a dare il massimo per restituire a Firenze la dignità e la storia che le compete dal punto di vista sportivo natatorio”.
Alle parole del presidente Pieri fanno eco quelle dell’altro presidente, Luciano Cacciatore numero uno della Florentia Nuoto Club “Più che un matrimonio direi un ricongiungimento visto che la storia dei due Club ha sempre viaggiato su binari paralleli e oggi finalmente trova un punto di incontro concerto su cui costruire il futuro. Questo progetto che ci vedrà entrambi protagonisti non si pone limiti e guarda alle prossime Olimpiadi come punto di partenza. Salvo qualche eccezione i tecnici e lo staff resteranno gli stessi che in questi anni hanno formato con serietà e professionalità campioni del calibro di Filippo Megli, Matteo Restivo, Lorenzo Zazzeri, Paola Biagioli, Carlotta Toni e tanti altri"