Nuoto

Luca Germano protagonista ai World Deaf Swimming Championship

  • Stampa

4-giornata-100-stile-oroLa partecipazione di Luca Germano ai World Deaf Swimming Championship a Coimbra (Portogallo) non poteva andare meglio. Quattro medaglie d'oro e una d'argento sono il bottino finale dall'atleta biancorosso, punta di diamante del team italiano.
Durante il primo giorno di gare Luca si è laureato Campione del Mondo dei 200 metri stile libero, precedendo di addirittura 3 secondi il secondo classificato, e migliorando di oltre mezzo secondo il proprio record personale.

La seconda giornata di gare alla vasca mondiale di Coimbra è stata un successo ancor più brillante rispetto alla prima. Luca ha infatti centrato un'altra vittoria, questa volta nella sua specialità: i 200 metri delfino. Favorito sin da subito, ha dovuto lottare a sorpresa fino ai 150 metri con il russo Trishkin Ilya, ma è riuscito, con un secco rush finale, a prenderne le dovute distanze negli ultimi 50 metri. A coronare il successo e a segnare la storia di questa specialità, è stato il suo tempo: 2.01.71, il nuovo "World Deaf Record"
Nella terza giornata Luca ha conquistato, a sorpresa, un bronzo di tutto rispetto: nei 50 delfino, gara veloce che non si confà alle sue caratteristiche di mezzofondista. Nonostante una partenza non brillante a causa di una fatalità del tutto accidentale, ha raggiunto la medaglia di bronzo dopo un emozionante recupero nella seconda parte di gara.
Spettacolare la gara regina: i 100 metri stile libero, tra tribune stracolme e spettatori con il fiato sospeso, in un'atmosfera surreale mista tra tensione e forti emozioni, Luca ha mantenuto saldo il comando della finale sin dai primi metri, con una partenza bruciante e un primo 50 metri saggiamente controllato.
La prima ed unica virata di gara decretava in testa Luca affiancato dal Russo Ilya Sarykin, distanziati di soli 14 centesimi (25.53 per Luca, e 25.67 per il Russo); l'accelerazione dell'azzurro nella vasca di ritorno ha bruciato non solo il russo, ma anche tutti gli altri avversari che gradualmente hanno recuperato terreno su Sarykin.
Con un secondo 50 metri nuotato in 26.99, Luca ha chiuso con l'ottimo tempo di 52.52, distanziando di 1.20 secondi il Brasiliano Kabbach e di 1.77 secondi l'Ucraino Bystrevsky.
I campionati del mondo si chiudono per Luca con la conquista della quarta medaglia d'oro  nei 400 stile libero con record dei campionati: 4.03.09

Complimenti Luca!!

Si allega Relazione dell'accompagnatore Niccolò Florenzano

Fonte: www.fssi.it