Seguici su Google+
Usaci!
 

Esordienti - Nuoto

La Rari va in trasferta a Genova. La prima del nuovo ciclo

Esordienti_A_Genova_Selfie_28-29Aprile2018È stato scelto il Memorial Fabrizio Agosti di Genova, che si è svolto il 29 aprile alla piscina Sciorba per far gareggiare gli Esordienti A della Rari Nantes Florentia in trasferta: la prima del nuovo ambizioso progetto.

Tra gli obiettivi della società, concordati insieme al capo tecnico e agli allenatori, c’è appunto quello di riportare ai vertici la scuola agonistica della Rari. Lo scopo è quello di far confrontare i rarini con nuovi avversari, in piscine diverse e a livelli sempre più alti. Ciò contribuirà in modo determinante alla loro formazione agonistica e adolescenziale.

Il nuoto è ovviamente uno sport individuale, ma la Rari è ben consapevole dell’importanza della creazione di legami d’amicizia fra i suoi atleti e quelli delle altre società italiane. Un processo educativo imprescindibile in un ambiente fertile come quello natatorio.

Una delegazione di atleti ha inoltre preso parte al Trofeo del 1° maggio, qui a Firenze nella piscina di Bellariva lo scorso lunedì. I ragazzi hanno quindi affrontato una due giorni densa di gare, riuscendo, nonostante lo sforzo richiesto in queste occasioni, a dare prova di maturità agonistica, testimoniata dal miglioramento delle prestazioni personali nell’arco delle due giornate. I nostri atleti si sono quindi trovati a gareggiare in un palcoscenico molto competitivo. Tutte esperienze che rimarranno nel bagaglio formativo dei giovani nuotatori bianco-rossi.

"Bisogna dare merito ai miglioramenti dei ragazzi" ha dichiarato il capo allenatore Gaetano Distefano, "Stanno crescendo molto, c’è coesione fra i compagni. Inoltre, il gruppo è stato in grado di riformare un gruppo unito  competitivo dopo la fine del ciclo precedente e sta già raccogliendo i frutti di un enorme evoluzione. Dall'anno prossimo saranno già solide le basi che riporteranno la Rari al rango di protagonista del nuoto fiorentino e toscano".

Esordienti_A_Genova_28-29Aprile2018

 

Articolo di Francesco Bellacci